Campania, un set senza fine

Grandi registi e prestigiose produzioni continuano a scegliere la Campania per nuove coinvolgenti narrazioni di film e serie.

Partiti i ciak di primavera con “Non ti pago“, secondo film della trilogia eduardiana di Edoardo De Angelis dopo il successo di “Natale in Casa Cupiello” e sono tornate le storie dei ragazzi di “Mare fuori“, con la seconda stagione della serie ambientata presso un Istituto Penale per Minori. E ancora, Leo Gullotta sta girando tra Napoli e Caserta il nuovo film di Giuseppe Alessio Nuzzo “Quel posto nel tempo“, mentre la giovane regista Silvia Brunelli ha iniziato le riprese de “La Santa Piccola“. Le attività produttive non si sono mai fermate e nel 2021 la Campania ha già accolto 30 progetti, dall’ultimo film di Vincenzo Salemme “Con tutto il cuore” a “La Peste” di Francesco Patierno, dalla serie “Gomorra” e “L’amica geniale” a numerosi documentari e programmi tv dal notevole valore artistico e culturale. Un fermento in continua crescita, con tantissimi titoli attesi nei prossimi mesi, nel pieno rispetto dei protocolli sanitari per la ripresa in sicurezza delle attività audiovisive. E proprio per favorire la ripresa, lo scorso anno la Regione Campania rendeva possibile la realizzazione di tamponi gratuiti da parte delle produzioni audiovisive: una spinta necessaria alla concreta ripartenza del settore, sulla scia della quale continua ancora oggi l’attrattività della Campania.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui