Gaia Colasante vice campionessa d’Italia nel singolo Under 23 e neo azzurra

Gaia Colasante riporta il Circolo Canottieri Irno ai vertici del canottaggio Italiano. Non accadeva dai tempi di Laura Schiavone e Carmela Pappalardo. La ventiduenne salernitana, che ha ripreso ad indossare il body bianco e rosso dopo un infortunio che poteva comprometterne l’attività agonistica, si è laureata vice campionessa d’Italia. E’ arrivata seconda, nella finale del singolo Under 23 Senior B femminile, al Supercampionato italiano Coop, che si è svolto nello scorso fine settimana a Gavirate, e quinta assoluta come Senior A.

Sul bacino remiero del lago di Varese sono emerse tutte le doti tecniche e fisiche dell’atleta dell’Irno, che ha concluso la sua prova con un ragguardevole tempo, facendo fermare il cronometro a 7.50.07. La medaglia d’argento, ottenuta al cospetto delle “big” della sua categoria, è stata il coronamento di un duro lavoro, soprattutto in palestra, con gli allenatori Francesco Alvino e Rosario Pappalardo. Ed è stata anche il pass per partecipare, immediatamente dopo la conclusione del Supercampionato italiano, al raduno azzurro che selezionerà (fino al prossimo 4 luglio) le nostre portacolori ai Mondiali Under 23, in programma nella prima decade del prossimo mese a Racize, in Repubblica Ceca.

Il movimento remiero al femminile dell’Irno ha conseguito anche altri risultati soddisfacenti nelle acque lombarde, in particolare con gli equipaggi multipli, entrando sempre nella “top eight” nazionale: terzo gradino del podio per il quattro con nella categoria Under 23 Senior B, quarto posto per l’otto (alla sua prima partecipazione assoluta) nella categoria Ragazzi e quinto nella categoria Junior e ancora un quinto posto per il quattro senza nella categoria Ragazzi e ottavo nella categoria Junior.

Sul fronte maschile, da registrare, invece, la finale raggiunta dal due con nella categoria Junior.

Alla quattro giorni di Gavirate, per la prima volta nei 111 anni di storia del Circolo Canottieri Irno Salerno, hanno partecipato anche i ragazzi degli Special Olympics con un equipaggio societario: il quattro gig mix – composto da Marta ed Elio Piccininno, Riccardo Annunziata e Mariavittoria Longhitano, insieme al timoniere-allenatore Gigi Galizia – ha conquistato la finale piazzandosi al sesto posto nella categoria Pararowing PR3 ID.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui