A Vallo della Lucania convegno sulla prevenzione e diagnosi del tumore al seno

La salute delle donne è al centro dell’iniziativa organizzata dalla Banca 2021 – Credito Cooperativo del Cilento, Vallo di Diano e Lucania nell’ambito di “Ottobre in Rosa”, il mese dedicato alla prevenzione del tumore al seno. Sono tante purtroppo le donne colpite in Italia da questa patologia, il cui tasso di mortalità, però, diminuisce drasticamente attraverso la prevenzione e la diagnosi precoce.

Nel 2020 sono stati 55mila i nuovi casi diagnosticati ma, a causa della pandemia e della conseguente mancanza di visite di controllo e di screening, negli ultimi due anni i tumori accertati sono aumentati, e si stima che nel 2022 le diagnosi tumorali possano superare quota 300mila. Diventa quindi fondamentale sensibilizzare e informare sull’importanza della diagnosi precoce, che consente di curarsi in modo più efficace e poco invasivo.

Per fare il punto della situazione la Banca 2021 ha invitato uno dei massimi esperti del settore, il dottor Tommaso Pellegrino, Dirigente Medico di Chirurgia Generale e Oncologia e responsabile della “Breast Unit” (Centro Multidisciplinare di Senologia) dell’Azienda Universitaria Policlinico “Federico II” di Napoli. 

L’incontro, in programma giovedì 27 ottobre con inizio alle ore 16:30 presso la Sala Incontri della Direzione Generale, in via Badolato 1 a Vallo della Lucania, vedrà presente una folta rappresentanza delle tante dipendenti della Banca 2021, ed è aperto a tutte le donne interessate, che sono invitate a partecipare.

Ad introdurre l’importante appuntamento, moderato da Giuseppe Nese (ESG Ambassador Banca 2021), saranno i saluti del presidente Pasquale Lucibello, del membro del CDA Rosa Lefante, e del Direttore Generale Cosimo Puglia. A seguire l’attesa relazione del dottor Tommaso Pellegrino, che si soffermerà in particolare sull’efficacia raggiunta dalle cure e sulle altissime possibilità di guarigione conseguenti ad una diagnosi precoce del tumore al seno.

L’iniziativa rientra, più in generale, nel programma del “Piano di Sostenibilità” 2022/24, adottato di recente dalla Banca 2021 in sinergia con quanto già fatto dalla Capogruppo Iccrea Banca e fortemente voluto dal Consiglio di Amministrazione e dalla Direzione Generale. Tra le tante attività previste dall’articolato piano di sviluppo sostenibile, ci sono le strategie, le politiche e le azioni concrete dedicate alle risorse umane. Un impegno preciso in tema di criteri ESG che l’Istituto con sede a Vallo della Lucania, sta mettendo in campo nella piena convinzione che “al domani è necessario pensare oggi”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui